Il congelamento delle tasse sugli alcolici nel Regno Unito porta sollievo all'industria degli alcolici

Il congelamento delle tasse sugli alcolici nel Regno Unito porta sollievo all'industria degli alcolici

Nell’ultima dichiarazione autunnale del governo britannico, l’industria del vino e degli alcolici tira un sospiro di sollievo mentre il Cancelliere ripristina il congelamento delle imposte sugli alcolici. Questa mossa rappresenta una gradita tregua per un settore che ha dovuto affrontare sfide considerevoli negli ultimi tempi.

La "Garanzia dei pub Brexit" e il congelamento dei dazi prolungati

Oltre al gradito congelamento, la Cancelliera ha confermato l'attuazione della "Garanzia Brexit Pubs". Questa garanzia garantisce che il dazio su una pinta rimanga costantemente inferiore rispetto a quello dei punti vendita al dettaglio. Inoltre, tutte le imposte sugli alcolici rimarranno congelate fino al 1° agosto 2024, fornendo un’ancora di salvezza cruciale per le imprese.

Le sfide del settore e la necessità di stabilità

La Wine and Spirit Trade Association (WSTA) fa luce sugli ostacoli affrontati dalle imprese britanniche, anticipando un potenziale secondo aumento dei dazi. Questa lungimiranza segue quella del governo nuovo regime fiscale sugli alcolici introdotto il 1° agosto 2023, segnando l’aumento più significativo delle tasse sugli alcolici in quasi mezzo secolo.

Congelamento dei dazi in un contesto di turbolenza economica

La decisione di congelare le accise è particolarmente opportuna, considerando l’aumento quasi a tre cifre dell’inflazione registrato dal settore del vino e degli alcolici negli ultimi tre mesi. Con i costi della catena di approvvigionamento alle stelle e le tariffe per il riciclaggio del vetro che raggiungono altezze astronomiche, il congelamento fornisce un fattore stabilizzante cruciale.

Prospettiva di WSTA e sostegno dell'industria

Miles Beale, amministratore delegato della Wine and Spirit Trade Association (WSTA), ha dichiarato: “Il congelamento dei dazi sugli alcolici rappresenta un enorme sollievo per le aziende del vino e degli alcolici e per il settore dell’ospitalità che hanno subito un duro colpo negli ultimi anni.

“Dopo l’introduzione di un regime fiscale sugli alcolici completamente nuovo e l’enorme aumento in agosto, gli ultimi dati mostrano un preoccupante calo delle vendite, che riguarda le imprese di tutte le dimensioni e che si tradurrebbe in minori entrate per l’erario.

“Un secondo aumento dei dazi sarebbe stato disastroso.

“Siamo lieti che sia stata data ascolto alle frustrazioni dei consumatori, stufi degli infiniti aumenti dei prezzi, e delle imprese alle prese con i costi e le complessità del nuovo sistema.

“Si tratta di preoccupazioni attuali sull’impatto del nuovo regime, che devono essere tenute sotto controllo. Imploriamo il Cancelliere e la sua squadra a mantenere il congelamento almeno fino alla fine di questo Parlamento. Ciò manterrà le persone al lavoro e significherà che i consumatori potranno comunque godersi un drink a un prezzo che possono permettersi”.

Anche la UK Spirits Alliance ha accolto con favore il congelamento con il distillatore Stephen Russell che ha commentato: “Oggi brindiamo al Cancelliere per la sua decisione di congelare i dazi e lo ringraziamo per aver ascoltato migliaia di distillatori, proprietari terrieri e proprietari di bar su e giù per il Regno Unito.

“Ha sollevato lo spirito del settore e la sua decisione di oggi è un voto di fiducia in questo vivace settore locale. Il congelamento di oggi stimolerà la crescita del settore, sosterrà l'occupazione e aiuterà i consumatori in un momento in cui i bilanci delle famiglie continuano ad essere ridotti”.

Guardando avanti

In chiusura, Beale implora il Cancelliere e la sua squadra di prendere in considerazione l'estensione del congelamento almeno fino alla fine di questo Parlamento. Questa mossa strategica mira a sostenere il mantenimento del lavoro, alleviare la frustrazione dei consumatori e garantire l’accessibilità economica delle bevande alcoliche.

Stai esplorando le complessità dell'industria del vino e del whisky? Esplorare opportunità di investimento stabili con UKV International, specializzata in investimenti nel whisky e nel vino. 

Contatta il nostro team oggi per discutere del tuo percorso di investimento.